Jazz For Life

    Blog personale in cui parlerò di musica jazz, sax ,arte, solidarietà…ed altro….Siete tutti invitati a commentare..!!!!
                              

POST JAZZ

JAZZ FOR LIFE : LA VOCE -SEMINARIO NELLE SCUOLE. 6.03.2010

Seminario tecnico/didattico "LA VOCE : prevenzione e uso corretto nel parlato e nel canto moderno" da effettuarsi negli Istituti di Istruzione Superiore di Grosseto.


Nella foto il sottoscritto con un grupo di studenti del Liceo Scientifico e la Dirigente Barbara Pasti fuori dalla Sala Eden di Grosseto sede del 1° degli incontri.

Nell’ambito della manifestazione Jazz For Life ( concerto benefico in favore della L.I.F.C. Onlus), la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus e il Centro Didattico Musicale Rockland, proseguono gli incontri  “La voce- Prevenzione e uso corretto nel parlato e nel canto moderno”. Il workshop vuole essere in primo luogo un autentico e valido strumento di conoscenza, poi un’occasione in più da dare ai giovani per stimolare la loro creatività nonché le loro potenzialità artistiche, ma anche motivo di sensibilizzazione verso un’iniziativa di solidarietà.
Per l’occasione Daniela Volpe attualmente insegnante di canto presso il Centro Didattico Musicale Rockland di Grosseto e Deborah Galli  insegnante presso l'Istituto Musicale Comunale Palmiero Giannetti esporranno alla platea nozioni di prevenzione e corretta gestione della voce, oltre ad esercizi pratici indicati come allenamento per mantenere lo “strumento” voce sempre efficiente. Gli argomenti trattati vanno dall’anatomia dell’apparato respiratorio e fonoarticolatorio, alla coordinazione pneumo-fonica, alle tecniche di respirazione costo-diaframmatica, fino alla postura ed alla performance vocale. Seguiranno dimostrazioni canore sul corretto uso della voce sia cantata che parlata. Gli appuntamenti sono previsti per il 23 Marzo Liceo Scientifico; (vedi foto evento trascorso); 8 Aprile Istituto Tecnico Commerciale, 10 Aprile Liceo Clasico Fondazione Chelli; 22 Aprile Istituto Geometri ed I.T.I.; 24 AprileIstituto Profesionale Einaudi. La rassegna si chiuderà con l'evento clou, la serata concerto a scopo benefico che si terrà iil 30 Aprile 2010 al Teatro degli Industri di ed un gruppo di studenti.

Note
Per info : Centro Didattico Musicale Rockland tel 0564-25173 e L.I.F.C. Onlus Grosseto 347 5364188

Sito internet
www.toscanafc.it -

Posta elettronica
jafoli@hotmail.it


GUIDO PASSINI :  LA GIOIA DI UN INCONTRO 8.12.2009

E’ stata una bella serata quella di martedì 8 Dicembre. Ho conosciuto di persona Guido.
(Nella foto a destra con il sottoscritto)
Un ragazzo mite ed amabile ma nello stesso tempo forte come un guerriero. Sì, una “bella” battaglia quella contro un nemico invisibile che da tempo lo mette alla prova. Si fa coraggio indossando un’ armatura, e sfoggiando un sorriso che porta disinvolto come un abito dei giorni di festa. Il suo pensiero leggero vola molto in alto per poi scendere fino al profondo dell’ animo a cercare nelle sue tasche i sentimenti più nascosti. E’ un’operazione rischiosa la sua quella di mettersi così a nudo. In quei momenti sembra così indifeso. Ma poi è capace di rispondere a domande scomode o a provocazioni di persone che ricoprono un ruolo professionale che interessa aspetti della vita, come medici o antropologi ( pfui !! Ma chi meglio di lui può conoscere l’uomo ?)…..Credo che la conoscenza si acquisisca con la “vita vissuta” quando è così intensa ed intrisa nel dolore di un vivere quotidiano che non studiandola su dei “pezzi di carta” !!!
Un incontro di un valore autentico, un’ amicizia consolidata. E’ stato lui su internet a scovarmi e ad invitarmi al suo “progetto” (la presentazione del libro “Senza Fiato”) e quando da lontano ho intravisto quegli occhi scuri stampati su un viso di cera, ho detto dentro di me : “ eccolo!”. L’ ho abbracciato come si fa con un amico che non si vede da tanto tempo. E’ stato come se ci conoscessimo già. In fondo questo era vero. La sua storia sia pur breve l’ ho respirata leggendo quei versi così sapidi di rabbia . Lo stesso sapore avvertito quando Annarosa Del Corona, una donna di un’eleganza interiore e di una profondità di sentimenti mai visti prima, ha letto alcune delle poesie che l’avevano colpita di più. “Sai …(mi ha detto al telefono il giorno prima) ho già scelto quello che leggerò domani..!!!”
Ho conosciuto così anche Cristina, sua moglie e compagna di viaggio nel pellegrinaggio nelle varie località d’ Italia. Una ragazza forte che con il suo amore ha spianato le asperità di un cammino difficile, donando a Guido una forza ed un coraggio incredibili.
Alcune foto della manifestazione : http://www.slide.com/r/x0ESSqcO6z9uc65u-44eD1-Oi_eO5YE0
(Pasqualino Casaburi – Presidente L.I.F.C. Grosseto)


ALBERESE IN FESTA - EX CINEMA ALBERESE  (GR) 17.11.2009 h.22.30

Nell ‘ambito della programmazione di una festa locale ad Alberese organizzata dalla Circoscrizione n. 5 in collaborazione con la Pro-Loco del posto, la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus di Grosseto è stata designata come Associazione alla quale devolverne il ricavato. La festa prevede oltre ad un mercatino, l’esibizione di giovani talenti del canto portati alla ribalta dal Centro Didattico Musicale Rockland di Grosseto, un buffet ed un fine serata dedicato alla danza con la Scuola di ballo "Lady Francesca". Ci sarà già dalla mattina un mercatino organizzato dalla pro-loco locale e uno stand dove i volontari della L.I.F.C. Onlus venderanno le stelle di Natale per la ricerca. Per dare contenuti ancor più culturali all’evento è stato inserito nel programma uno spazio dedicato alla poesia che si lega molto all’aspetto sociale. Verrà presentata infatti un’opera dal titolo” Senza fiato”, raccolta di poesie e testimonianze dello
scrittore Guido Passini.Guido è un ragazzo di Forlì di 29 anni, che si è scoperto poeta e ha sviluppato le sue capacità grazie anche ad una sensibilità spiccata ed accentuata dal “male” (fibrosi cistica) che lo attanaglia fin dalla nascita. Il suo progetto (quello del libro) si è finalmente concretizzato ed è ora in giro per l’Italia. La tappa di Grosseto è quasi d'obbligo perchè in provincia c'è una forte sensibilità verso questo disagio in quanto sede di un’importante Centro di cura presso l’ospedale Misericordia di Grosseto.
Lo spazio concesso per la presentazione del libro è quello del rinnovato Cinema-Teatro di Alberese.
All’ evento parteciperanno oltre all’autore Guido che risponderà alle domande del pubblico, Pasqualino Casaburi presidente della locale sezione della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus, alcuni rappresentanti del Comune di Grosseto trai i quali l’ assessore Simone Ferretti e la d.ssa Lucia Matergi, il primario del reparto Pediatrico Prof. E.G. Barlocco, i professori Piergiorgio Zotti e Corrado Barontini e altre personalità della cultura grossetana. Con l'occasione la pittrice grossetana Elisabetta Gennari terrà una One Day Exhibition portando alcune delle sue opere più significative.
L'incasso dell' intera serata sarà devoluto alla Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus a vantaggio della ricerca scientifica

Sito internet
www.toscanafc.it/index.php?id=96,281,0,0,1,0

Posta elettronica
jafoli@hotmail.it


TROFEO ALESSANDRO FORDIANI - IX Edizione 4-08-2009 h.21.30
Si è concluso Domenica 2 Agosto 2009, con la premiazione dei vincitori, la IX edizione del Trofeo dedicato allo scomparso Aessandro Fordiani, amico e frequentatore del Club Velico di Castiglione della Pescaia. La manifestazione sportiva ideata in suo ricordo dai soci dello storico club è diventata un appuntamento fisso per gi amanti della vela ed in particolare per i giovani, ma non solo, che dopo aver frequentato i corsi vogliono cimentarsi in un confronto sportivo, ma anche essere protagonisti di un messaggio di solidarietà.
Ancora una volta quindi rilieviamo l'impegno nel sociale dello storico circolo, C.V.C.P.,dopo altre iniziative come il progetto "Vele e Handicap" di Giugno scorso, iniziativa volta a dare allo sport della vela un ruolo riabilitativo e di reinserimento dei giovani diversamente abili.




Sopra alcune immagini della premiazione e della consegna da parte dell neo presidente del C.V.C.P  Dr. Maurizio Bartolozzi di un  riconoscimento al comandante del 21° Gruppo Radar di Poggio Ballone. Altre info vedi link : http://www.cvcp.it/index.php?option=com_content&task=blogcategory&id=16&Itemid=43



GRANDE SUCCESSO NELLE SCUOLE.....!!! 20-04-2009  h.22.30
Si è conclusa Sabato 18 Aprile 2009, presso il Liceo Artistico d Grosseto  con l'ultimo degli incontri, l'niziativa denominata "Ascolta il battito...tieni il ritmo", (vedi foto all'  I.T.C. DEL 28.03.2009 e al Liceo Artistico del 18 Aprile 2009 ). Una serie di incontri didattico-musicali previsti nelle Scuole di Istruzione Superiore di Grosseto che avevano come tema il ritmo ed in particolare le percussioni. Gli studenti partecipanti, circa 2.500 a detta del Presidente della LIFC Pasqualino Casaburi hanno seguito con molta attenzione ed interesse sia la lezione teorica, che le  dimostrazioni pratiche sui più svariati strumenti di percussione mai visti.Nel contempo hanno fatto proprie le motivazioni a sfondo di solidarietà e gli spunti informativi dati riguardo ad una delle più gravi malattie genetiche, la fibrosi cistica appunto. Importante il rimando e l'invito a partecipare all'evento clou della rassegna il concertone del 30 Aprile  2009 al Teatro degli Industri con la "DRUMMERIA".L'intero incasso del concerto andrà,come di consueto, in beneficenza a favore della ricerca e della lotta contro questa grave malattia genetica ancora poco conosciuta.

 
Rino Bruciaferri in due delle sue "dimostrazioni"

      

Foto con alcuni studenti del Liceo Artistico di Grosseto- 18 Aprile 2009



ASCOLTA IL BATTITO...TIENI IL RITMO !! Dal 28.03 al 18.04.2009
Incontri teorici-pratici sul ritmo e le percussioni in favore degli studenti degli Istituti Superiori di Grosseto (dal 28 Marzo al 18 Aprile 2009).L'niziativa rientra nella programmazione della 6^ edizione di Jazz For Life.
flyer_seminario_FRONTE.jpg
Musica e solidarietà. Divertimento e sostegno alla ricerca. Sono gli ingredienti di “Jazz for life”, la kermesse rivolta ai giovani, e più in generale, a tutti gli appassionati del ritmo e delle sette note. La manifestazione, che si avvale del contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, nasce dal sodalizio fra il Centro Didattico Musicale Rockland di Grosseto e la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Toscana Onlus di Grosseto con il patrocinio dell’assessorato alla Politiche giovanili del Comune .Quest’anno, per la sesta edizione, la manifestazione si arricchisce di una serie di incontri teorico – pratici dal titolo “Ascolta il battito…tieni il ritmo” dedicato agli studenti delle scuole superiori. Le lezioni saranno tenute dai percussionisti Rino Bruciaferri e Marco Cuzzovaglia. Rino Bruciaferri, specializzato in percussioni multi-etniche, è da sempre impegnato in un’intensa attività concertistica in molteplici formazioni nonché in programmi televisivi RAI. Nel corso di questi appuntamenti, il maestro sarà accompagnato da Marco Cuzzovaglia, insegnante del corso di batteria presso il Centro Didattico Musicale Rockland di Grosseto. Tale incontro, vuole essere un momento con il quale promuovere e stimolare l’ascolto e l’analisi dei suoni e dei ritmi generati dai più svariati strumenti di percussione al fine di catturare l’attenzione sui fenomeni acustici, organizzare l’esperienza sensoriale e preparare le capacità di fruire della musica nelle sue più svariate forme;incoraggiare lo studente, attraverso un approccio “ravvicinato,” a scoprire la struttura degli strumenti a percussione evidenziandone le caratteristiche intrinseche e le loro peculiarità, dando allo stesso una gratificazione al loro impiego. Il primo appuntamento in programma è fissato per la mattina di sabato 28 marzo. Ad incontrare musicisti saranno, nella sede del loro istituto, gli studenti dell' I.T.C. (commerciale) Vittorio Fossombroni. Il 1° aprile, alla sala Eden, sarà la volta degli allievi dell’ I.T.I. e del Geometri, mentre il 15 aprile al polo liceale toccherà al Liceo Scientifico. Ultima giornata il 18 aprile protagonisti gli studenti del Liceo Artistico. Le quattro giornate coinvolgeranno oltre 2000 studenti.La serie di eventi si concluderà il 30 aprile al Teatro degli Industri con il concerto canonico (sesta Edizione di Jazz for Life) del gruppo di percussionisti “La Drummeria” (vedi post dedicato). L’incasso della serata sarà interamente devoluto per la ricerca scientifica contro la fibrosi cistica. Per info : www.rockland.it -- tel : 0564-25173 & iafoli@hotmal.it-- tel : 347 5364188



LA DRUMMERIA : "Quando la batteria canta !!" 23.02.2009- h.. 18.24
JAZZ FOR LIFE 2009 PRESENTA: LA DRUMMERIA -"QUANDO LA BATTERIA...CANTA !!!"
Giovedì 30 Aprile 2009
TEATRO DEGLI INDUSTRI
GROSSETO (GR)
Mobile: 3475364188
Concerto a scopo benefico in favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus -Grosseto -6^ Edizione

In occasione della sesta edizione della rassegna JAZZ FOR LIFE quest'anno sul palco del Teatro degli industri avremo il piacere di ospitare uno speciale ensemble ritmico: “LA DRUMMERIA.” Uno spettacolo molto particolare collaudato nel corso di più anni in tutta Italia che porta il titolo di "Quando la batteria.. canta!!"
La DRUMMERIA nasce dall'affiatamento e l'amicizia tra 5 grandi protagonisti della scena musicale italiana, interpreti dei diversi linguaggi musicali, 5 persone lontane per età, gusti, esperienze e temperamenti ma accomunate dal medesimo spirito di avventura e sperimentazione. Da questo incontro ne scaturisce un ensemble di forte impatto, che vuole fare emergere il canto degli strumenti.
La DRUMMERIA unisce storie di musica e di vita, di groove e di colore, di tecnica e d'inventiva, per offrire al pubblico un grande spettacolo musicale e d'intrattenimento.
Un viaggio etnico-musicale attraverso diverse "tradizioni dei tamburi" proposto da esponenti tra i più completi e rappresentativi. Lo spettacolo si snoda attraverso sezioni "obbligate" e momenti in assolo, con composizioni scritte da diversi musicisti e completate da improvvisazioni, giochi e palleggi musical-percussivi per concludersi con un gran finale in crescendo; insomma, una formula unica, originale e nuova.
LA DRUMMERIA si nutre del talento di artisti da anni protagonisti della scena musicale italiana. Ognuno di loro porta alla band qualcosa di speciale. 

Note
Per prenotare il posto in Teatro riferirsi alla Ditta Olmi -Piazza Dante n. 23 tel 0564-22491 -Per info : Centro Didattico Musicale Rockland Grosseto tel : 0564 25173 -e-mail: info@rockland.it oppure L.I.F.C. Onlus Grosseto : 347 5364188 e-mail: jafoli@hotmail.it



D' AZZURRO TINGO L'INFERNO 15-02-2009 H.15.22

                                             

ANIME

 Se mai risorgerò

Sarà con te.

E ci libreremo

Fra l’azzurro dell’aria

Per mano

Più niente cercando

Ma solo di noi due

Felici.

(Daniela Calzolai)

 Ho voluto aprire  questo mio post con una poesia, una delle tante che Daniela Calzolai ha scritto durante la sua “intensa” vita. Grazie all’impegno dell’artista Jean Pierre Ricaurte, il grafico Alessia Diani, i genitori ed altri amici molto vicini alcuni dei suoi componimenti sono stati raccolti in piccolo libro che porta il titolo “ D’azzurro tingo l’inferno”. Ho letto molto attentamente questa raccolta e sono rimasto molto colpito dall’immediatezza dei versi ivi presenti. Scritti a volte brevi ma sapidi di una realtà incombente che presenta da subito le sue “credenziali”. Ciò nonostante, e chi come me l’ha conosciuta lo può confermare, Daniela ha sempre mostrato un sorriso smagliante e due occhi vivi di luce e voglia di esistere. La stessa luce che ora rifulge dal cielo a testimoniare ed a insegnarci che esiste una verità più grande di noi dove il dolore può trovare una sua giustificazione sublimandosi in forza interiore. Grazie Daniela per ogni momento che ci hai regalato.
 Pasqualino Casaburi (Presidente Comitato L.I.F.C. Onlus di Grosseto)

L'intero ricavato derivante dalla vendita del libro sarà devoluto alla L.I.F.C. Onlus e F.F.C. Onlus.
Chi ne volesse una copia può contattare: 

Segreteria regionale:
c/o Centro Regionale FC, Ospedale Meyer
V.le Pieraccini, 24 - 50139 Firenze
tel. e fax: 055.5662513
e-mail: segreteria@toscanafc.it



Le voci del vicolo - Teatro Degli Industri 14.12.2008 17.01.2009  h. 15.30

E sempre in tema di solidarietà e di buona musica che mi accingo a segnalarvi il mio stupore e la mia soddisfazione per lo spettacolo al quale ho assistito il 14 Dicembre 2008 al Teatro degli Industri di Grosseto.

Il gruppo musicale “Le voci del vicolo”, un ensemble di musicisti molto preparati che vantano un passato dedito agli studi ed alla specializzazione in campo musicale, tutti ottimi strumentisti, in occasione della presentazione del loro ultimo lavoro discografico dall’omonimo titolo, hanno intrattenuto un pubblico molto attento mettendo in piedi uno spettacolo a dir poco originale. Un repertorio di canzoni proprie che il fisarmonicista nonché voce principale del gruppo Emanuele Bocci (nella foto)  oltre che cantare ha interpretato, aiutato da una scenografia essenziale quanto degna di una rappresentazione del teatro-commedia… Sì perché è questa la “vena” artistica che contraddistingue questa compagnia, così si fanno chiamare..Un termine che racchiude in sé l’essenza vera e la natura di questo gruppo affiatato che vuole mantenere la propria indipendenza e seguire perciò questo particolare filone musicale dove le note cantate …si confondono con l’enfasi delle parole recitate......
Non è mancato il senso ironico nei dialoghi confidenziali, intercorsi tra un brano e l’altro, parole che hanno toccato anche temi d’impegno sociale come l’inquinamento, la guerra, la povertà. Bellissima l’immagine del circo senza tendone…evocata da Emanuele durante uno di questi dialoghi ..Un’immagine che accompagnata dai testi che raccontano storie popolari, che trasudano di “vissuto,”  lasciano un buon sapore di poesia nell’aria !!. Complimenti ai ragazzi : Emanuele Bocci- voce e fisarmonica ; Fabrizio Bai – chitarre; Maurizio Costantini – contrabbasso; Emanuele Pellegrini – batteria; Emanuele Cannatella – sax; Paolo Acquaviva – trombone; Cristiano Bocci - theremin, electronics; Michele Campanini – autore dei testi. Mi sono molto divertito… Per me è stato come guardare attraverso un caleidoscopio e scoprire attraverso le sue sfaccettature una miriade di luci colorate….una rappresentazione dove la musica, la poesia, il teatro canzone, sono andate a braccetto.Alcuni componenti del gruppo hanno poi fatto parte anche dell'orchestra che si è esibita al Teatro Moderno il 27.12.2008, nell'ambito della programmazione natalizia, con lo spettacolo "Omaggio a Domenico Modugno", serata interamente dedicata al compianto cantante che tanto ha dato alla canzone italiana. L’incasso della serata  è stato devoluto alla Fondazione Il Sole che ha recentemente realizzato un progetto importante per l’accoglimento, in una struttura dedicata, di ragazzi diversamente abili nella città di Grosseto.
Ah dimenticavo …non mi sono fatto sfuggire il disco che all’uscita del Teatro aspettava di essere comprato…..Per informazioni consultate il sito   http://www.levocidelvicolo.com




Blue Train 16.01.2009  h.22.30

Salve a tutti !! Attraverso il forum dei sassofonisti, Saxforum appunto, ho conosciuto un giovane che tra le sue molteplici attività e passioni,(musica, jazz , sport, scienza) ha anche quella delle arti figurative. Qui accanto potete apprezzare l’abilità con la quale ha riprodotto l’immagine di John Coltrane, nella sua particolare posa, ripresa dalla copertina di un suo famosissimo disco.
Che ne dite ? Davvero somigliante..non trovate ? 






CINQUE ANNI DI STORIA DI "JAZZ FOR LIFE"

Perchè nasce JAZZ FOR LIFE.
L’idea è maturata grazie a Pasqualino Casaburi, Presidente della locale sezione della Lega Italiana Fibrosi Cistica ONLUS e a Davide Braglia, Presidente del Centro Didattico Musicale Rockland. Entrambi hanno avvertito il bisogno di creare in Grosseto un evento culturale che non fosse solo fine a se stesso, ma che fungesse da veicolo di un messaggio di solidarietà e di divulgazione riguardo ad una problematica inerente la salute di tante persone, bambini e adulti meno fortunati.
Il nome scelto e attribuito all’iniziativa contiene infatti e le riassume, le finalità di fondo della stessa. Quella culturale, che vuole dare un riconoscimento ad un genere musicale forse non troppo apprezzato, ma che merita maggiore considerazione di quella attribuitagli, attraverso l’esibizione in un concerto a scopo benefico, di artisti affermati, che vantano collaborazioni di livello internazionale, ma anche di giovani talenti, musicisti locali formati nelle nostre scuole. Espressioni queste di talenti a volte nascosti che hanno bisogno di uscir fuori. Una finalità solidaristica, in quanto ancora oggi, quando parliamo di fibrosi cistica, trattiamo di una delle malattie genetiche più gravi per la quale ancora la ricerca non è giunta ad una soluzione definitiva. Così mentre nella testa degli ideatori si materializzava questo bel progetto, dal profondo dell’anima dei “jazz-man”, ispiratrice di suoni e ritmi coinvolgenti, si è elevato un sentimento di solidarietà per le persone meno fortunate. (Vedi sotto immagine locandina anno di esordio).



RIFLESSIONI E RISULTATI RAGGIUNTI
Oggi, a distanza di cinque edizioni, possiamo rilevare che Jazz For Life si è confermata, un’ iniziativa di grande impatto per l’opinione pubblica per la validità della formula adottata nella sua organizzazione, che ha visto l’incontro dell’ esperienza tecnica di una Scuola di Musica come Rockland di Grosseto con la serietà della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus. Questo connubio, rivelatosi vincente, è diventato così un sodalizio, che ha mantenuto nel tempo ferma la sua duplice finalità. L’obbiettivo primario di divulgazione medico-scientifica e di raccolta fondi a sostegno dell’attività della suddetta Associazione è "andato a braccetto" con l’obbiettivo culturale, volto alla diffusione della cultura musicale. Basti pensare che nei cinque anni sono stati complessivamente raccolti al netto delle spese di organizzazione circa € 12.000,00 che sono andati a finanziare in parte progetti di ricerca, in parte al fondo trapianti (istituito per sostenere le spese di soggiorno dei familiari dei bambini sottoposti a trapianto polmonare) ed in parte hanno dato un contributo all’acquisto di strumentazioni ed apparecchiature diagnostiche.





GIORNATA NAZIONALE CONTRO LA FIBROSI CISTICA 6- 7 Dicembre 2008
Giornata Nazionale contro la fibrosi cistica-6-7 Dicembre 2008 c/o COOP Via Inghilterra (GR)
I prossimi 6-7 Dicembre 2008 si svolgerà la consueta manifestazione per sostenere la ricerca scientifica e consentire la divulgazione riguardo alle problematiche della fibrosi cistica.
Sostieni la ricerca ..Acquista una stella
I prossimi 6-7 Dicembre 2008 si svolgerà la consueta manifestazione per sostenere la ricerca scientifica e consentire la divulgazione riguardo alle problematiche della fibrosi cistica. I nostri volontari saranno presenti in uno stand attrezzato nello spazio adiacente il supermercato COOP di Via Inghilterra in Grosseto per fare informazione e per raccogliere fondi. Tutti possono contribuire acquistando una "Stella di Natale"o un qualsiasi gadget . Quest'anno infatti oltre alle piante ci saranno piccole composizioni natalizie, oggetti di piccolo artigianato, abilmente preparati dai nostri volontari. Tutto il ricavato sarà devoluto a sostegno della ricerca in campo medico scientifico. Per info contattare : Pasqualino Casaburi Presidente Comitato di Grosseto Mobile : 347 5364188 e-mail: jafoli@hotmail.it

 



"RIFLESSI  DI NOTE" -Tre serate di musica -arte-solidarietà 29.02-1-2 marzo 2008
Lapo Simeoni in mostra per “Riflessi di note”
La mostra  allestita presso la Chiesa dei Bigi di Grosseto 
                                          
                                           
Grosseto: Grande successo per “Riflessi di note” la tre giorni (29 febbraio – 2 marzo) di solidarietà, arte e cultura che si è svolta alla Chiesetta dei Bigi a Grosseto.
L’iniziativa artistica ha preso spunto dal mondo della solidarietà, promossa dalla Lega Italiana Fibrosi Cistica (Lifc) - Associazione Toscana onlus di Grosseto.
“La prima idea della mostra è di promuovere l’Associazione per la lotta contro la fibrosi cistica – spiega il pittore Lapo Simeoni - E’ da li che è nata tutta l’idea di questa mostra. Per promuovere questa associazione, facciamo una mostra di pittura e insieme, oltre alla mostra, tre concerti di musica jazz e contemporanea. Quindi legare un po’ le emozioni che possono trasmettere l’arte e la musica ad un contesto come quello che è una malattia ancora difficile da curare e comunque non riconosciuta. Questa è la cosa principale. Da li, io come artista ho cercato di mettere dei quadri che rappresentassero un po’ le sensazioni, non semplici quadri di paesaggi. Ho cercato di prendere dei quadri che rappresentassero le emozioni e i sentimenti delle persone in solitudine o anche quando sono uniti l’uomo e la donna, abbracciati nell’amore. (vedi  dipinto a 4 tavole ) Ho voluto rispecchiare l’amore che ci può essere tra una persona e l’altra. E poi a legare tutto questo, ci sono i tre concerti”.
La pittura di Lapo Simeoni ha incontrato la musica di maestri di valore internazionale, nei tre appuntamenti musicali collocati tra musica classica e contemporanea, arricchiti dall'arte del giovane pittore grossetano. Un evento, sostenuto da Comune e Provincia, che ha voluto unire la buona musica “senza etichette” alle arti figurative in un connubio di armonie e colori, offrendo al tempo stesso un canale di visibilità alle problematiche della fibrosi cistica.
La prima sera ha visto Giovanni Lanzini & Fabio Montomoli  solisti ormai di fama internazionale in coppia per questa occasione. Musicisti eclettici i due si sono esibiti in “Sudamerican Panorama” un concerto, che come dice il nome stesso, toccava la tematica della musica latino americana.
Sabato invece la serata era dedicata al pianoforte di Irene Veneziano e al flauto di Matteo Evangelisti: (nella foto accanto a me) 22enni entrambi sono già considerati fenomeni della musica classica e continuano a collezionare premi e riconoscimenti nei maggiori concorsi italiani e internazionali.
Infine la serata di chiusura vedeva l'atteso ritorno di Stefano Ordini, maestro del pianoforte contemporaneo, affiancato dal sax di Piero Bronzi. Ordini è l’unico inventore e realizzatore al mondo dell’arte e della musica Metafonica. Ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali come pianista/compositore e premi in veste di autore di colone sonore per film, cortometraggi (Premio David di Donatello 1999), pubblicità, siti Internet, digital arte e rappresentazioni teatrali.
Inoltre, sempre per chiudere in bellezza Lapo Simeoni, si è esibito in un action painting, contemporaneamente al concerto: “Questa mostra è tutta di pittura. Su tela, su tavola, su di materiali di recupero per esempio su una serranda, e su piccole tavole Ho fatto la mostra su quadri sia di grandi dimensioni, sia di piccole dimensioni per andare a focalizzare anche le emozioni dei ritratti, anche nel piccolo. Per incuriosire. Stasera una action paitning in relazione alla musica che verrà fatta dal vivo. Io cerco di dipingere, sempre sullo scambio della musica e lo scambio di emozioni che ci sono tra le persone. In questo caso tra arte e musica che è il tema della mostra”.




Jazz for life 2004 : nasce l' iniziatriva con finalità benefiche 10-11-2008 alle 11:51:48
Anno di nascita e di debutto dell iniziativa che nel suo nome contiene e le riassume, le finalità di fondo. Quella culturale, che vuole dare un riconoscimento maggiore ad un genere musicale forse non troppo apprezzato, e quella solidaristica, in quanto ancora oggi, quando parliamo di fibrosi cistica, trattiamo di una delle malattie genetiche più gravi per la quale ancora la ricerca non è giunta ad una soluzione definitiva. Così mentre nella testa degli ideatori si materializza questo bel progetto, dal profondo dell anima dei jazz-man, ispiratrice di suoni e ritmi coinvolgenti, si è elevato un sentimento di solidarietà per le persone meno fortunate.  Al Teatro Moderno il giorno 29 Aprile 2004. Gli artisti dell esordio sono tutti italiani e vantano esperienze e collaborazioni eccellenti. Si tratta di ElladeBandini, (batteria), Massimo Moriconi (contrabbasso), Nico Gori (sax e clarinetto) e Alessio Buccella ( pianoforte). Quest ultimo all epoca docente del corso di pianoforte e tastiere presso la allora Accademia Lizard,(attualmente Rockland) collabora con diversi progetti che lo vedono impegnato anche all estero. Il successo della serata è sotto gli occhi di tutti : una presenza di 600 persone in una struttura come quella del Teatro Moderno, consente agli organizzatori di fare subito un bilancio positivo e considerazioni e progetti per l edizione successiva. L ’evento ha già acquisito le qualità per poter ripetersi, come era nelle intenzioni, e diventare così un appuntamento fisso.



SENZA FIATO- Poesie e testimonianze 23.11.2008 h.0.23

"Il tempo è un cerchio attorno alla mia vita. Con il sorriso sulle labbra, spero sia più lungo possibile, dato che ho tanti progetti e tante cose da realizzare… ”
Queste poche parole riassumono lo stato d'animo a l'atteggiamento positivo di un ragazzo nei confronti di uno "scherzo" del destino che lo vede vittima ma nello stesso tempo guerriero valoroso nell' affrontare giorno per giorno una vita difficile complicata da un male incurabile..

Questo libro è la realizzazione di un progetto a cui lui tiene tanto. Contribuire attraverso la raccolta di testimonianze e scritti di amici, poeti e non alla divulgazione di un messaggio di solidarietà . Guido, attraverso questi scritti, ha voluto raccogliere più testimonianze su come dall'esterno è vista la condizione di malato di fibrosi cistica, ma principalmente ha voluto mettersi in gioco in prima persona raccontando con i suoi versi espliciti e diretti, della sua situazione e dei propri stati d'animo .

Guido Passini è nato a Bologna nel novembre del 1978. Ammalato di fibrosi cistica scopre qualche anno fa una grande passione per la poesia, condividendola con tante altre persone, fra cui quelle le cui toccanti opere sono qui raccolte. Nei suoi versi Guido libera l’anima, dapprima lasciandola annegare nel suo dolore e infine vestendola di speranza fiduciosa: la poesia diviene così respiro divita. “Non mi arrendo, indosso nuove ali e ricomincio a volare”: queste semplici parole descrivono perfettamente la sua poetica.
Il volume contiene versi, scritti e illustrazioni di: Alberto Bastianelli, Alessandra Placucci, Angela Santoro, Anna Nardi, Annamaria Gennaioli, Antonella Poleti, Antonia Buscemi, Claudio Scaramella, Clelia Maria Parente, Cristina Desogus, Daniela Cordioli, Daniela Giorgini, Daniela Rindi, Daniele Ferretti, Dario Rizzo (Dax82), Dave Atasa, Davide Ferretti, Debora de Massimo, Domenico Giansiracusa, Elena Franchitti, Elio Ria, Elisa Giannini, Felice Longo, Filippo Amadei, Filippo Salvatore Ganci, Gelsomina Smaldone, Giovanni Bravo da Forlì, Giunone Giove, Giuseppe Diodati, Giuseppe Tedde, Guido Passini, Isher, Laura Carletta, Lillo Casà, Loretta Sciotti, Luca Capua, Luigi Mancini, Manuela Magi Sveva, Marco Viroli, Marina Sassi, Marta Farina, Matteo Lorenzi, Moreno Zoli, Nicoletta Verzicco, Nunzio Buono, Pasqualino Casaburi, Patrizia Mezzogori, Patrizia Sgura, Pierangela Cristofaro, Popy 1959, Rasimaco, Renato Fedi, Rita Minniti, Roberto Festa, Rosa Cristofaro, Seleide, Stefano Leoni, Tiziana Mignosa, Tiziana Porcelli.

  Guido Passini (a cura di)Senza fiato. Poesie e testimonianze
prefazione di Andrea Brigliadori
€ 12,00 pp. 148 (Neumi)ISBN 978 88 95139 46 3




PROGETTI APPROVATI : PRODUZIONE E VENDITA 23-10-2008 alle 19:21:06






Grazie ad un contributo della FONDAZIONE MONTE DEI PASCHI DI SIENA , entrambi i concerti , JFL 2004 e JFL 2005 sono stati oggetto di una produzione discografica. Dalla prima serata è nato un CD : JAZZ FOR LIFE 2004 (vedi immagine), registrato parzialmente dal vivo. La seconda edizione invece ci ha regalato una registrazione video-live : JAZZ FOR LIFE 2005 (vedi immagine).
L’incasso derivante dalla vendita di questi due prodotti è andato a finanziare la ricerca e a sostenere le attività della Lega Italiana Fibrosi Cistica.Chiunque fosse interessato ad acquistarli, contribuendo così alla causa, si può rivolgere alla L.I.F.C. Onlus, contattando il Presidente Pasqualino Casaburi- Mobile 347-5364188 –e-mail : jafoli@hotmail.it o la Rockland Academy Centro Didattico Musicale di Grosseto- Tel- 0564-25173.





Jazz For Life 2005 -  2^ Edizione 29.04.2005
Il 29 Aprile 2005, infatti e precisamente un anno dopo, ecco di nuovo una bellissima serata.
Stavolta un quintetto d’eccezione formato da Fabrizio Bosso (tromba), Christian Meyer (batteria), Alessio Buccella (pianoforte), Ares Tavolazzi (contrabbasso), Nico Gori (sax), accompagnati dalla special guest Simona Bencini (voce), presentano sotto la direzione artistica di N. Gori, una scaletta di brani degli anni 50/60, riadattati in chiave jazz. Anche il pubblico meno giovane rimane coinvolto da questi brani e riconoscendone i motivi ne apprezza la nuova veste abilmente arrangiata dal Gori. Da questa serata nasce l'idea di un progetto di registrazione della stessa, per produrre e distribuire sempre per finalità benefiche e divulgativeun DVD Jazz for life 2005 appunto.



Jazz For Life 2006- 3^ Edizione : The Groove Master Live Concert 22.04.2006




Il tour di Gegè Telesforo con i suoi ''Groovinators'' passa anche da Grosseto. (vedi foto Teatro degli Industri) La band è molto soddisfatta di aver inserito nel suo calendario un appuntamento così importante, appunto l'iniziativa JAZZ FOR LIFE, nata per raccogliere fondi a sostegno della ricerca tramite la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus. L'incasso della serata sarà infatti interamente devoluto alla locale sezione dell' Associazione.

Una Band coinvolgente, dal forte impatto ritmico, entusiasmante per il talento di alcuni fra i più quotati musicisti del momento. Un organico rodato da quasi 10 anni di registrazioni e concerti. I virtuosismi dei Deidda Bros., la classe di Fabio Zeppetella, il drumming pirotecnico di Marcello Surace, lo “scat” unico del “Groove Master” GeGè Telesforo. Un live–set che spazia dal Be-Bop al Funk in cui gli elementi jazzistici e improvvisativi si saldano a una rigorosa ed infallibile concezione ritmica dominata dal "groove". Questo è quello che promette dal vivo il nuovo progetto del “Groove Master” GeGè Telesforo. Musicista, produttore discografico con la GoJazz di Ben Sidran prima e ora con la propria Groove Master Edition, speaker radiofonico su Radio Capital di una trasmissione dal successo travolgente, GeGè è un infaticabile personaggio che ha fatto della diffusione della black music ovvero del Groove, la sua missione nella vita. Lo fa quando suona, lo fa quando conduce in radio. La sua personale concezione musicale, completamente imperniata su quella sensazione ritmica ed espressiva che è il groove, che schioda dalle sedie, che avvolge, che contamina, ne ha fatto un profondo conoscitore ed estimatore. In questa sua nuova avventura GeGè è affiancato da alcuni dei migliori musicisti italiani, alcuni dei quali compagni di viaggio di GeGè fin dai PureFunkLive ( hanno pubblicato un film documentario e un trascinante live cd il manifesto cd/gojazz), supergruppo che negli anni novanta ha fatto ballare mezza Europa sulla medesima linea che Groovinetors prosegue, amplia, amplifica.
Nella foto sotto Gegè Telesforo tra Pasqualino Casaburi Presidente L.I.F.C. Onlus e Davide Braglia - Presidente dell Centro Didattico Musicale Rockland.



Jazz For Life 2007 - 4^  Edizione :  Tribute to Bill Evans 21.04.2007

Torna a Grosseto Sabato 21.04.2007, con la sua 4^ edizione Jazz For Life. L'evento, fortemente voluto dalla sezione locale della LIFC Onlus Associazione Toscana Onlus, in stretta collaborazione con la Rockland Accademia Musicale di Grosseto per sensibilizzare e tenere alta l'attenzione intorno alla problematica della fibrosi cistica, quest'anno ha un sottotitolo molto interessante, Tribute to Bill Evans, per rendere omaggio ad un celebre artista che ha lasciato una grossa impronta nella storia del jazz. Questa edizione sarà caratterizzata da due appuntamenti :l'incontro "Ritratto di artista con pianoforte" condotto da Enrico Pieranunzi e si concludera con il concerto per beneficenza che il quartetto diretto dallo stesso Pieranunzi eseguirà in favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus Associazione Toscana di Grosseto, a sostegno della ricerca medico-scientifica.
Compositore, interprete dal tocco particolare, giudicato spesso superficialmente, B. Evans si è consacrato pianista da concerto prediligendo la formazione in trio, con contrabbasso e batteria, che lasciando la ritmica, diventano strumenti solisti di pari importanza col pianoforte. Ascoltando la sua musica, si ha la sensazione che il jazz esca da certi schemi che gli conferivano un mero ruolo di musica da sottofondo, per restituire la pienezza della sua espressività nell'immaginario dell'ascoltatore. Trasparente e diretto, il suo lirismo e senso melodico scorrono da lui come se si esprimesse con parole e frasi ed è per questo modo di interpretare le sue ballads che a tutt'oggi viene considerato un poeta. Si capirà molto tardi che, con grande discrezione, senza porsi a capo di nessuna corrente, Evans ha guidato una "rivoluzione silenziosa" molto profonda al pari di altri famosi artisti quali J. Coltrane, O. Coleman e M. Davis
RITRATTO DI ARTISTA CON PIANOFORTE
Sabato 21.04.2007 T. Industri GR ore 15,30

Jazz for life, che porta quest'anno in concerto uno dei massimi conoscitori di B. Evans presenti in Italia, nonché pianista di fama internazionale, Enrico Pieranunzi, si apre con un incontro, che lo stesso Pieranunzi terrà ai giovani musicisti e non, nel corso del quale, attraverso un "ascolto guidato", illustrerà gli aspetti più significativi dell'arte di Evans.
Ritratto di artista con pianoforte, non è solo il titolo di una biografia scritta di recente da Pieranunzi in suo omaggio, ma diventa così un momento di incontro, dove , con il supporto di filmati d'epoca relativi a concerti ed a interviste, si cercherà di tenere vivo il ricordo nella mente del pubblico più maturo, ma anche di far conoscere ai più giovani oltre che il talento la personalità di un uomo. La rassegna si chiude con il consueto concerto serale di un quartetto d'eccezione che lo stesso E. Pieranunzi ha voluto riunire portando a Grosseto ( Sabato 21.04.2007 ore 21,15) alcune delle massime personalità artistiche del panorama jazz nazionale ed internazionale che per l'occasione, eseguiranno una serie di brani dedicati all 'artista scomparso. La formazione sarà formata da E. Pieranunzi (piano), Rosario Giuliani (sax), Luca Bulgarelli (contrabbasso) e Fabrizio Sferra (batteria).
Quartet


Rosario Giuliani e Luca Bulgarelli


Primo piano di Rosario Giuliani


Enrico Pieranunzi




Jazz For Life 2008 - 5^ Edizione : Roberto Gatto Quartet 19.04.2008

LA QUINTA EDIZIONE DELLA RASSEGNA DI MUSICA E SOLIDARIETA' VEDE SALIRE SUL PALCO DEL RINNOVATO TEATRO MODERNO IL PRESTIGIOSO "ROBERTO GATTO QUARTET"-(NELLA FOTO CON IL PRESIDENTE DELLA L.I.F.C. ONLUS PASQUALINO CASABURI

SABATO 19 APRILE 2008
Torna a Grosseto con la sua 5^ edizione Jazz for Life. L’evento, organizzato dalla sezione locale della LIFC Onlus Associazione Toscana Onlus in stretta collaborazione con la Rockland Centro Didattico Musicale di Grosseto, vuole grazie ad un concerto a scopo benefico, sensibilizzare e tenere alta l’attenzione intorno alla problematica della fibrosi cistica. La rassegna si aprirà con l'esibizione di una formazione musicale esclusivamente messa su per l'occasione, i 4Fun Quartet, e composta da alcuni dei migliori musicisti della Provincia di Grosseto : Marco Caudai (basso), Andrea Vanni (piano), Luciano Malucchi (batteria) e Daniela Volpe (voce). La loro performance sarà un aperitivo per gustare l'ingresso sul palco del rinnovato Teatro Moderno di una formazione prestigiosa, un quartetto di recente fattura : il Roberto Gatto quartet. A fianco di Roberto Gatto, musicista di elevata ricettività, che unisce ad una tecnica stabile una elevata fertilità compositiva, ci sono infatti tutti giovani musicisti. Alcuni non hanno bisogno di presentazioni come Luca Bulgarelli (contrabbasso), già nostro ospite in una precedente rassegna e Luca Mannutza (piano). Al contrario ancora tutti non conoscono Daniele Tittarelli (sax) che svela con il timbro del suo strumento di essere un interprete sensibile ben inserito nelle “trame” sussurrate ed elaborate dal leader Gatto. In questo “progetto”in quartet , impresso in una recente incisione (Traps), dove diversi sono gli apporti, dalla canzone al jazz, emerge un vigoroso senso della rappresentazione drammaturgica di immagini poetiche ed una stretta connessione con espressioni e forme d’arte visive. I generi sono linguaggi, simboli sonori, sembra voler raccontare Gatto, che se decifrati svelano un pensiero narrativo teatrale; un racconto per immagini e suoni. Tutto ciò affascina soprattutto se si pensa alla ricerca estetica alla quale è giunto Gatto dopo tanti anni trascorsi a lottare per emanciparsi dal ruolo e dagli abiti troppo stretti del batterista e alla sua capacità di coinvolgere i partners nel proprio universo espressivo trasmettendo loro la sua poetica. Il giorno successivo vale a dire Domenica 20 Aprile 2008 presso il Centro Didattico Musicale Rockland lo stesso Roberto Gatto terrà agli studenti e a quanti vorranno iscriversi una clinic sulla batteria.
DOMENICA 20 APRILE 2008
LA BATTERIA JAZZ- SeminarioRoberto Gatto terrà presso il Centro Didattico Musicale ROCKLAND di Grosseto uno speciale seminario-incontro di batteria jazz rivolto a tutti gli appassionati del genere. L'appuntamento, di grande valenza didattica, vede uno dei più importanti batteristi jazz italiani offrire ai partecipanti un'imperdibile occasione per aggiornare ed approfondire il proprio sapere musicale. Un incontro piacevole e stimolante per stare a contatto con il mondo di Rockland.


Jazz For Life Summer - Festival Via Cava - Edizione estiva 19.07.2008

FESTIVAL VIA CAVA -JAZZ FOR LIFE SUMMER -"NOCHE DE TANGO"
Sabato 19 Luglio 2008 Parco di PietraLoc. Roselle - GROSSETO (GR) - Strada Chiarini
(vedi foto platea scattata durante il sound-check)
"Serata di beneficenza in favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus dedicata alla tradizione culturale e musicale argentina."


NOCHE DE TANGO

E’ sinonimo dell’identità nazionale di un Paese, l’Argentina, che ne ha addirittura chiesto la tutela e il riconoscimento da parte dell’Unesco. Una sorta di ‘marchio doc’, a tutela della memoria di un popolo che non vuole farsi scippare l’anima musicale. Ma è anche un fenomeno sociale che si diffonde impetuosamente nel mondo tra dischi, film, corsi di ballo, concerti. In una parola: il tango. Una moda travolgente che, talvolta in maniera sofisticata, talvolta con operazioni in saldo e in offerta speciale, ha ormai conquistato l’Italia. Certo ci sono i parvenu, quelli che fiutata l’aria buona hanno deciso di soffiare sul fuoco già acceso e scoppiettante dell’invitante business. Ma ci sono anche quelli che, partiti in anticipo, hanno preso in mano la materia del tango con convinzione sincera ed intima adesione alla causa.L’esempio più classico è quello degli Aires Tango. La forte suggestione e la dirompente carica del tango argentino hanno da sempre affascinato e stimolato compositori e, più in generale, musicisti appartenenti agli ambiti più diversi. Astor Piazzolla è certamente il nome più altisonante tra coloro che si sono dedicati all'approfondimento della tradizionale danza argentina; la sua opera è, infatti, totalmente intrisa della tragica forza di questa musica verace e passionale. In Italia, invece, da almeno dieci anni esiste un quartetto che sta affrontando con crescente successo la possibilità di fondere le sonorità di questa musica sudamericana con la varietà dettata dalla presenza di ampie sezioni improvvisate di carattere più jazzistico. L'ensemble risponde al nome degli Aires Tango, il cui leader, Javier Girotto (nella foto), non è un caso, è di origine argentina. Musicista poliedrico e mente creativa del gruppo, Girotto firma da anni la maggior parte delle composizioni degli Aires Tango. Valido polistrumentista, spazia dal sassofono soprano al baritono, ma anche al clarinetto e alle più varie specie di flauti di derivazione etnica. A sostenerlo, la poderosa ritmica composta dal pianista Alessandro Gwis, virtuoso del suo strumento e raffinato improvvisatore; dal bassista Marco Siniscalco, eccellente pilastro ritmico e altrettanto valente creatore di fraseggi estemporanei; e dal percussionista Michele Rabbia, estremamente fantasioso negli spunti ritmici più variegati e coinvolgenti. maggiormente. Nell’ambito della rassegna annuale del Festival Via Cava (Parco di Pietra dal 18/07 al 7 /08 ) , Sabato 19 Luglio 2008 assisteremo ancora una volta all’esibizione dello ormai sperimentato quartetto. Sarà una serata,” Noche de Tango,” dedicata interamente alla tradizione e alla cultura argentina, che andrà anche a sostenere la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus. L’intero incasso della serata, grazie alla sensibilità degli organizzatori del Festival, sarà infatti devoluto a vantaggio della ricerca sulla fibrosi cistica. La "Noche de Tango" vedrà susseguirsi sul palco artisti di “estrazione” sud-americana e non. In apertura, la giovane e promettente voce di Moria Schiavone, accompagnata al piano dal maestro Giovanni Monari, intratterrà il pubblico con un repertorio di canzoni della tradizione argentina. Seguirà un’esibizione in coppia del fantasista ballerino di tango Dante Rodi.Ciliegina sulla torta, appunto, evento clou della serata, l’esibizione in concerto del gruppo AIRES TANGO guidato e diretto dal suo leader Javier Girotto.



RASSEGNA STAMPA -Edizioni Jazz For Life
 






































GROSSETO CITTA' GIOVANE 3-4-5- LUGLIO 2008
Grosseto città giovane, rassegna musicale per talenti emergenti
Iniziativa a sostegno dell'Abio e della Lega Itaiana fibrosi cistica Onlus
(vedi flyer publicitario)

                                         
Grosseto: Con la rassegna musicale "Grosseto città giovane", dal 3 al 5 luglio il Baluardo della Cavallerizza, presso le Mura Medicee, si è trasformato in un suggestivo palcoscenico mettendo così sotto i riflettori talenti emergenti del capoluogo e della provincia. A condurre le serate e a fare da "testimonial" all'evento è stato Niki Giustini, comico, imitatore e attore brillante conosciuto anche dal vasto pubblico televisivo.
Il festival è  stato organizzato dal Comune di Grosseto, dalla Magini Spettacoli, dalle associazioni Abio (per il bambino in ospedale) e Lega italiana fibrosi cistica onlus alle quali è andato il  ricavato delle tre serate, con ingresso libero ad offerta.
"Questa iniziativa -  ha spiegato l'assessore alle Politiche giovanili Simone Ferretti - è un progetto che coniuga intrattenimento e solidarietà, così come unisce i due obiettivi di far riappropriare la cittadinanza di spazi poco frequentati del centro storico e valorizzare artisti emergenti".
Diversi gli slogan proposti, tutti per lanciare messaggi positivi e di crescita: musica anziché violenza, musica e non droga, musica è cultura.
Durante la rassegna si sono alternati dodici gruppi che hanno proposto generi e sonorità diverse, dal pop al rock, dal metal all'hard rock. Le esibizioni non avranno carattere competitivo.
La manifestazione è stata, prima di tutto, un'opportunità per dare spazio a giovani di Grosseto e della provincia che volevano esibirsi e farsi conoscere, ma  anche e soprattutto un'occasione per raccogliere fondi da destinare all'Abio e alla Lega italiana fibrosi cistica che ha finalità di aiuto alle famiglie dei malati e divulgazione delle problematiche legate a questo tipo di patologia. Il contributo donato all'associazione andrà in parte a sostegno delle iniziative della sezione locale e, in parte, ad un progetto messo in cantiere dal neonato Istituto europeo per la ricerca sulla fibrosi cistica ( I.E.R.F.C.) che si avvale di laboratori messi a disposizione dell' Istituto San Raffaele di Milano.
Giovedì 3 luglio, dalle ore 21,30, si  sono esibiti  i gruppi: Cmm Band (pop), Blob (rock strumentale), Signs (metal), Revenge (rock); venerdì 4: Band Musica d'insieme (pop), Alterego (rock-punk), Look out (hard rock), Athrox (metal); sabato 5: Band musica d'insieme (pop), Little Big Band (pop-rock), Kasanova (pop-rock), Karma 69 (rock italiano).
 



























Frase del giorno


TELE VISIONI di quanti niente è fatto questo vuoto che partorisce dall utero di un nulla mille realtà col volto deturpato dal forcipe infettato di chi avalla . per allattarle poi con i detriti di verità che occhieggiano ai padroni lasciando tutto il mondo dietro ai vetri di accattivanti e fetide illusioni

EFFERRE

Negozi Online


Emporio Musicale Senese
Mercatino Musicale.com
KF -Strumenti Musicali
Strumenti musicali.net

Recensioni


Yamaha Contralto Yas 275
Sassofoni : Immagini e numeri di serie per valutare un "vintage"

Utilità


Le mie Play-list
Tutte le diteggiature immaginabili
Analisi Standards Jazz
Set up dei big

Link


Jafoli Poesia
Sax & The City
Sassofoni vintage
Tim Price blog
Pete Thomas blog
jazzos com
Jazz com
Audiomaster
Accujazz
Sax forum
my space jazz for life
my space Riflessi di Note